QUELLO CHE LE MAMME NON DICONO – recensione !

 

 

Chiara è la mia nemesi.

Una volta rimasta incinta discute col fidanzato sull’esigenza di cambiare casa per trovarne una più adatta ad una neo-famiglia, trascorrendo svariate ore nell’abbattere le resistenze di un compagno dedito al bello del design e dell’home-decor.

Quando sono rimasta incinta, ho dovuto lottare con il mio Supermario per stabilire se fosse più adatto sistemare il lettino accanto alla playstation 2 e alla colonnina porta-giochi alta un metro e mezzo, oppure piazzarlo tra il maxi pupazzo di Ken il Guerriero e la collezione di fumetti giapponesi iniziata nel 1988.

Nato inizialmente come blog, il percorso di “Quello che le mamme non dicono” ha portato alla pubblicazione di quello che è un libro divertente, dissacrante, ma a tratti anche commovente, che pennella aspetti della maternità di cui -appunto- le mamme non dicono mai: il bisogno di restare donna diventando mamma, l’esigenza di rimanere coppia diventando genitori, il piacere di crescere mentre si cresce un figlio.

Il magnifico viaggio intrapreso da Chiara nella sua epocale svolta “dal Pampero ai Pampers” fa il solletico al quotidiano di tutte le mamme e getta una calda coperta di speranza a tutte quelle che – come me – si sentono sempre un po’ in colpa quando, chiusa la porta della cameretta, si siedono davanti al pc con le pinze nei capelli, la t-shirt macchiata di sugo, gli slip ripescati dal cesto della biancheria e sperano che la webcam non sia rimasta accesa dall’ultima videoconferenza di lavoro.

Leggetelo: è edito da Rizzoli. Facciamo una scommessa: su 240 pagine, vi sorprenderete a pensare “OOOH! Questo è capitato anche a me!” almeno 120.

 

bannerlibro.jpg

 

 

 

QUELLO CHE LE MAMME NON DICONO – recensione !ultima modifica: 2010-07-01T22:14:15+00:00da talysla
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento